NORME ESERCIZIO IMPIANTI TERMICI

freddo caldoCome previsto nel D.P.R. n. 74 del 16/04/2013, l’esercizio degli impianti termici per la climatizzazione invernale è consentito dal 15 ottobre al 15 aprile per 14 ore giornaliere, articolate anche in due o più sezioni.

Al di fuori di tali periodi, gli impianti termici possono essere attivati solo in presenza di situazioni climatiche che ne giustifichino l’esercizio, con una durata giornaliera non superiore alla metà di quella consentita in via ordinaria e quindi per n. 7 ore giornaliere.

La durata giornaliera di attivazione degli impianti è compresa tra le ore 5,00 del mattino e le 23,00 di sera.

Gli impianti termici destinati alla climatizzazione degli ambienti invernali sono condotti in modo che, durante il loro funzionamento, non siano superati i valori massimi di temperatura pari a 20°C + 2°C di tolleranza.

Allegati

Taglio rami ed alberi interferenti con la linea ferroviaria

Si avvisano tutti proprietari dei terreni limitrofi alla sede ferroviaria ricadente nel territorio del Comune di Melzo (MI) che, in forza dell’Ordinanza Sindacale n. 17 del 13/09/2017, occorre provvedere immediatamente al taglio dei rami e degli alberi che possano, in caso di caduta, interferire con l’infrastruttura ferroviaria creando possibile pericolo per pubblica incolumità ed interruzione del pubblico esercizio ferroviario.
Clicca qui per leggere il testo completo dell’Ordinanza Sindacale n. 17 del 13/09/2017

Nuova Scuola Primaria di viale Gavazzi – Stato avanzamento lavori al 14 luglio

A seguito delle procedure di affidamento per la progettazione esecutiva e l’esecuzione dei lavori, il 9 febbraio 2017 sono ufficialmente iniziati i lavori per la realizzazione della Nuova Scuola Primaria di viale Gavazzi – viale Italia a Melzo.
Il plesso è progettato per 500 alunni ed è suddiviso in tre corpi separati sia funzionalmente che tecnologicamente. Il corpo 1 ospiterà il blocco amministrativo e l’auditorium, il corpo 2 ospiterà le aule e i laboratori, mentre il corpo 3 conterrà la palestra, la mensa, i relativi servizi.

Allegati alla presente i documenti delle fasi dei lavori. Lultimo aggiornamento, Time lapse 3, riguarda lo stato di avanzamento lavori per il periodo: 16 maggio 2017 – 14 luglio 2017

Time Lapse 1
Time Lapse 2
Time lapse 3

Allegati

Avvisi ad opponendum art. 218 D.P.R. 207/2010 Tangenziale Esterna s.p.a.

Collegamento Autostradale tra l’Autostrada A4 “Milano–Brescia” ad Agrate Brianza a nord e l’Autostrada A1 “Milano–Bologna” a Melegnano a sud. CUP I21B05000290007 – CIG 017107578C.

PUBBLICAZIONE DEGLI AVVISI AD OPPONENDUM ART. 218 D.P.R. 207/2010

PREMESSO CHE

– la Società Tangenziale Esterna S.p.A. (di seguito anche “TE S.p.A.”) è Concessionaria per la progettazione definitiva ed esecutiva, la costruzione e l’esercizio della Tangenziale Est Esterna di Milano e delle opere ad essa connesse (di seguito anche il “Collegamento Autostradale”) in forza di Convenzione Unica sottoscritta con la Concedente CAL S.p.A in data 29 luglio 2010;

– il Collegamento Autostradale, rientrante nell’ambito del 1° Programma delle Infrastrutture Strategiche di preminente interesse nazionale di cui alla Deliberazione CIPE n. 121 del 21 dicembre 2001, è localizzato nella Regione Lombardia, segnatamente nelle province di Monza e Brianza, Milano, Lodi;

– il Progetto Definitivo del Collegamento Autostradale e delle opere ad esso connesse è stato approvato dal CIPE con Delibera n. 51 del 03.08.2011, ai sensi dell’art. 166 del D.lgs. 163/2006;

– in data 11.06.2012 TE S.p.A. e il Consorzio C.C.T., con sede in Tortona in Strada Statale per Alessandria n° 6/A, iscritto al Registro delle imprese di Alessandria n. 07546080966, hanno sottoscritto il Contratto per l’affidamento a Contraente Generale della Progettazione esecutiva e della realizzazione della Tangenziale Est Esterna di Milano e delle opere ad essa connesse;

PREMESSO INOLTRE CHE

– in data 21/04/2017 il Consorzio C.C.T. ha comunicato l’ultimazione dei lavori del Collegamento Autostradale;

– è necessario provvedere alla pubblicazione del presente “avviso ad opponendum” di cui all’art. 218 del D.P.R. 05.10.2010 n° 207, nell’Albo pretorio dei Comuni interessati dal Collegamento Autostradale e sul sito internet www.tangenziale.esterna.it;

SI INVITANO

coloro i quali vantino verso la suddetta Concessionaria crediti per indebite occupazioni di aree o stabili e danni arrecati nell’esecuzione dei lavori sopraindicati, a presentare a questa Concessionaria, entro il termine perentorio di sessanta giorni dalla data di pubblicazione del presente avviso, istanza mediante Raccomandata con avviso di ricevimento indirizzata a Tangenziale Esterna S.p.A. – Via Fabio Filzi n. 25, 20124 – Milano, corredata delle ragioni dei loro crediti e della relativa documentazione.

clicca qui per leggere il testo completo

Campagna di monitoraggio della qualità dell’aria in Melzo

Clicca qui per leggere la relazione conclusiva della campagna di monitoraggio della qualità dell’aria svolta nel comune di Melzo dal personale di ARPA Lombardia.

I prelievi degli inquinanti si sono svolti in due fasi:

  • estiva dal 10 al 25 maggio 2016,
  • invernale dal 19 gennaio al 2 febbraio 2017

e nelle seguenti postazioni:

  1. Via Cristoforo Colombo, ang. Via Vespucci
  2. Piazza Vittorio Emanuele II
  3. Viale Europa, ang. Via Silvio Pellico
  4. Via Volontari del Sangue, ang. Vecchia Cassanese
  5. Viale Riccardo Gavazzi, ang. Viale Germania

La relazione sarà pubblicata sul sito internet di ARPA Lombardia sezione approfondimenti selezionando ricerca Comune:

http://www2.arpalombardia.it/sites/qaria/_layouts/15/qaria/Approfondimenti.aspx

SUAP Modulistica unificata e standardizzata attività commerciali e assimilate

Il 4 maggio 2017 è stato siglato l’accordo tra Governo, Regioni ed enti locali con il quale è stato deciso di adottare nuovi moduli, unificati e standardizzati, per presentare segnalazioni, comunicazioni e istanze nei settori dell’edilizia e delle attività commerciali.

Nel rispetto delle tempistiche stabilite dalla norma, a partire dal 30 giugno non sarà più possibile inviare istanze con la vecchia modulistica, comprese quelle che erano in fase di compilazione.

E’ possibile consultare e scaricare la modulistica aggiornata e unificata dal sito: http://www.italiasemplice.gov.it/modulistica/modulistica-commercio/

MELZO SI DIFFERENZIA risultati anno 2016

Nonostante le difficoltà iniziali, i dati relativi all’anno 2016 si sono rilevati sorprendenti. Si è registrata una forte diminuzione della frazione del Secco Residuo pari a -43,61% a fronte di un aumento delle altre frazioni differenziate ulteriormente valorizzabili quali: l’Umido (+13,39%), il Multipak (+27%), gli indumenti smessi (+327.17%) e la Carta (+13,52%).

Come territorio di Melzo, si è arrivati ad una percentuale totale di raccolta differenziata pari al 78,81% in netto aumento rispetto all’anno 2015 il cui totale era del 71,63% e maggiore anche della media dei comuni CEM ambiente, che si attesta sul 75.42%.

Si ringrazia tutta la cittadinanza e le attività per gli importanti traguardi raggiunti nel 2016 confidando in un ulteriore miglioramento per i futuri anni.

 

 

 

Contro il sacchetto selvaggio, parte Fai la cosa giusta, la campagna di CEM Ambiente sui cestini stradali

Su tutti gli oltre 10mila contenitori presenti nei 59 Comuni soci di Cem Ambiente, verranno attaccati gli adesivi della campagna finalizzata a ridurre i rifiuti domestici gettati nei cestini pubblici

Una campagna di comunicazione su oltre 10mila cestini pubblici, per contrastare la cattiva abitudine di gettarvi dentro i rifiuti domestici. È quanto ha predisposto Cem Ambiente che ha realizzato 15mila adesivi da attaccare ai cestini e 2,5mila manifesti per l’affissione nelle città. Il tutto comparirà nei 59 Comuni Cem dalle prossime settimane con l’obiettivo di far riflettere i cittadini e di spronarli a compiere azioni corrette nel modo di differenziare e dividere i rifiuti, oltre che a rispettare le regole.

“Buttare il sacchetto di rifiuti di casa nel cestino pubblico è una pratica di pochi – spiega l’Amministratore unico di Cem Ambiente Antonio Colombo – che però pesa sulla collettività e sugli ottimi standard di raccolta differenziata dei nostri Comuni e sul decoro delle nostre città. L’obiettivo della campagna “Fai la cosa giusta” è di cercare di mettere uno stop a questa cattiva abitudine, andando incontro alle esigenze e alle sollecitazioni che ci sono state manifestata dai nostri Amministratori”

Allegati

  • (21 kB)

Misure di prevenzione contro la diffusione della pianta “Ambrosia” ( Ambrosia Artemiisifolia)

In merito alla presenza della pianta infestante di “Ambrosia Aremiisifolia” nelle aree di verde privato, come ogni anno, nel periodo compreso tra giugno e fine settembre 2017, si richiede la collaborazione della cittadinanza relativamente agli interventi di manutenzione ordinaria, onde prevenire le possibili allergie provocate dal polline di questa pianta.

In particolare, in ottemperanza alla D.G.R. n. 25522/99, e all’Ordinanza Commissariale n. 12 del 20/04/2017 , occorre effettuare lo sfalcio periodico delle aree verdi private secondo il seguente calendario:

– I sfalcio: entro la terza decade di giugno;

– II sfalcio: entro la terza decade di luglio;

– III sfalcio: entro la seconda decade di agosto;

– eventuale IV sfalcio da effettuarsi qualora la stagione climatica dovesse favorire un eccessivo ricaccio con fioritura: entro la seconda/terza decade di settembre.

clicca qui per maggiori informazioni sui pollini e allergeni

1 2 3 4