Vavantonio: la musica e le opere Antonio Vavassori alla Casa della cultura

Locandina mostraTributo alla memoria dell’artista
Vavantonio
La musica e le opere di Antonio Vavassori

Giovedì 12 luglio

ore 20.00 Inaugurazione della mostra delle opere di Antonio Vavassori
A seguire apericena

ore 21.30 Concerto tributo con il trio Vavassori
A cura di Corinna, Romina e Alessandro Vavassori

La mostra rimarrà aperta dalle 20.00 alle 23.00 nei seguenti giorni:

Venerdì 13 luglio
Giovedì 19 e Venerdì 20 luglio
Giovedì 26 e Venerdì 27 luglio

Casa della Cultura
Via F. Bianchi, 18 Melzo

Allegati

Riscopriamo l’autore: Philip Roth in biblioteca

Locandina Riscopriamo l'autore Philip RothNato nel New Jersey, nel 1933, dopo gli studi si dedicò all’insegnamento universitario fino al 1991, quando decise di scrivere a tempo pieno, con una produzione lunga e costante ed estimatori che l’hanno proposto più volte per il Premio Nobel, premiandolo nel frattempo con molti altri riconoscimenti. I suoi romanzi tendono a essere autobiografici, ma anche con ritratti famigliari e di quartiere che diventano fortemente esemplari dell’umanità della zona periferica di New York e dell’epoca, tanto da farne un’identità insieme personale e collettiva. Nell’esordio narrativo Addio, Columbus e cinque racconti (1959), Roth rivela subito uno stile ironico, coltissimo, imbevuto di suggestioni culturali cui è stato e sarà sempre soggetto: la psicanalisi, il laicismo di matrice ebraica, la satira del contemporaneo. Il capolavoro che iscrive Roth nel panorama culturale americano è Lamento di Portnoy (1969), che è al tempo stesso una tragedia e una commedia personale, dove il protagonista è un paziente ossessivamente monologante sul lettino, in preda a nevrosi a sfondo maniacalmente sessuale. Nonostante le accuse di scurrilità, e in parte grazie a quelle, il libro fu un successo di vendite. Particolarmente felice è la saga che ha al centro il personaggio di Nathan Zuckerman: The Ghost Writer, Zuckerman Unbound e The Anatomy Lesson. Imprevisto ed epico è l’ultimo sviluppo della narrativa di Roth: Pastorale americana (1997), Ho sposato un comunista (1998) e La macchia umana (2000) sono considerati una “trilogia”: il tema centrale, che permea i romanzi, è la finzione e l’ipocrisia cui ci costringono le convenzioni sociali. Dopo aver smesso di scrivere nel 2012, è morto convinto di aver composto ormai le sue opere migliori ed ha dato disposizione che i suoi archivi vengano distrutti.

Trovi i suoi libri al 2. piano sullo scaffale 15B oppure cerca per autore sul catalogo on line e prenotali.

Biblioteca Vittorio Sereni Melzo
Via A. Pasta 43

Allegati

Terra Lombarda: mostra fotografica in biblioteca

Locandina Terra Lombarda
La Biblioteca Vittorio Sereni Melzo organizza in collaborazione con AFNI Lombardia, Associazione Fotografi Naturalisti Italiani, e Gol, Gruppo Ornitologico Lombardo la mostra fotografica

Terra Lombarda
La biodiversità nel nostro territorio

In esposizione dal 4 giugno al 15 settembre
nelle bacheche al 2. piano della Biblioteca Vittorio Sereni Melzo, Via A. Pasta 43.

 

Il senso del perfetto: libri in biblioteca

Locandina bibliografia Il senso del perfettoIl senso del perfetto

Perfetto cioè immune da difetti, errori, lacune, mancanze… Un aggettivo che possiamo usare per descrivere persone, sentimenti, situazioni fino allo straniamento del troppo perfetto. Ed allora ecco che desideriamo ritornare alla normale imperfezione. Così in un’altalena continua.
La biblioteca vi propone una selezione di libri che presentano questo particolare aggettivo nel titolo dell’opera, lasciando a voi la sorpresa di scoprire quale significato ha voluto darne lo scrittore nel raccontare la sua storia.

Dal 25 giugno sullo scaffale al piano 0 e sull’espositore al 2. piano.

Allegati

1 2 3 5